Home page

                                                                    

Proteo Fare Sapere Brescia e FLCGIL Brescia

Mercoledì 11 Dicembre 2019 – Ore 16– 18,30

presso CAMERA DEL LAVORO DI BRESCIA

Via F.lli FOLONARI, 20 – BRESCIA

 organizzano un incontro di presentazione del concorso ordinario per l’insegnamento nella scuola del 1° e 2° Ciclo e straordinario per docenti di scuola secondaria 1° e 2° grado aperto a tutti coloro che vogliono avere informazioni sui concorsi

Nel corso dell’incontro saranno illustrate le tematiche elencate nelle avvertenze generali ai programmi del concorso, la tipologia delle prove, saranno fornite indicazioni utili alla preparazione ed una bibliografia orientativa. Saranno date informazioni sui requisiti di partecipazione ai concorsi.

Sarà, inoltre, presentato il corso che Proteo Fare Sapere Brescia d’intesa con FLC CGIL Brescia organizzerà al fine di offrire una preparazione più approfondita.

Di seguito il link alla locandina con le modalità per iscriversi all’incontro

LOCANDINA PRESENTAZIONE CONCORSO DOCENTI_BRESCIA

*******************************************************************

 Attività di ricerca

Progetto di ricerca-azione sul tema dell’apprendimento permanente

Proteo Fare Sapere Brescia , in continuità con il seminario dello scorso ottobre 2017 promuove una Ricerca-Azione sul tema dell’apprendimento permanente e invita (Lettera di  invito e presentazione della ricerca)  tutti gli Enti, le Associazioni le Istituzioni scolastiche ed i soggetti interessati a portare il proprio contributo compilando il questionario al quale si accede cliccando sul link sottostante. 

Progetto di ricerca Apprendimento permanente Questionario

http://www.proteobrescia.it/public/proteo_questionario_2018/


 

 

a scuola con la propria storia

“……Lo sviluppo di una democrazia cognitiva è possibile solo all’interno di una riorganizzazione del sapere, che richiede una riforma di pensiero volta non solo a separare per conoscere, ma anche per interconnettere ciò che è separato e nella quale rinascerebbero in modo nuovo le nozioni frantumate del frazionamento disciplinare….”
                                      Edgar Morin